Area riservata
Papa Sisto V
Presidato Sistino
Cartina di Montalto
Geometrie Agricole
Biografie illustri
Montaltesi lontani
Araldica
Mercato Piceno
Tradizioni musicali
Enogastronomia
Gemellaggi
Museo archeologico
Bibliografia

 
 15500 al 29.12.04

JACOPO DELLA QUERCIA OSPITE A RIPATRANSONE - TRACCE DI CULTURA TRA EMILIA E MARCHE
MUSEO VESCOVILE DI RIPATRANSONE - 28 GIUGNO - 14 SETTEMBRE 2008 - ORARI: 15.30-19.30 dal 20 luglio al 24 agosto anche 21.30 - 23.30

Museo Vescovile di Ripatransone (AP) - Mostra "Jacopo Della Quercia Tracce di scultura Toscana tra Emilia e Marche" La Madonna della melagrana di Jacopo della Quercia, ospite estiva del museo di Ripatransone, è protagonista di una piccola ma preziosa esposizione, centrata sulla presenza di sculture toscane che nel Quattrocento “scavalcarono” l’Appennino.

Fu proprio la scultura la prima testimone del profondo rinnovamento delle arti in Toscana nel primo Quattrocento e, già prima del viaggio di Donatello a Padova, il senese Jacopo della Quercia era in Emilia, mentre Nanni di Bartolo sarà presto in Veneto e poi nelle Marche.

Maestri della scultura in marmo, i toscani svilupparono precocemente anche la plastica in terracotta e in stucco e la difficile arte del getto del bronzo, imponendosi in quasi tutta l’Italia come specialisti di tutti questi materiali.

Le Marche ricevettero presto sculture del primo rinascimento toscano, annunciato dalla precoce presenza del Ghiberti a Pesaro, e per tutto il Quattrocento si susseguirono gli arrivi, sia degli scultori stessi, sia delle opere spedite direttamene da Firenze, come le terracotte invetriate dei Della Robbia e i rilievi in cartapesta della bottega dei Rossellino.

Queste presenze esercitarono un significativo influsso sulle vicende della scultura tra l’Emilia, la Romagna e le Marche, intrecciandosi con la presenza di sculture veneziane e producendo un linguaggio composito ma non privo di accenti originali e specifici.

Il percorso della mostra comprende un nucleo di rare o addirittura inedite opere giovanili di Jacopo della Quercia e del suo entourage emiliano-romagnolo, affiancate ad opere tradizionalmente attribuite al Ghiberti (e la mostra è l’occasione per verificare questa ipotesi) e a una splendida terracotta di Nanni di Bartolo, vicina a quella eseguita per il portale della basilica di Tolentino.

In dialogo con la Madonna della melagrana sarà anche presente l’importante Madonna in pietra attribuita a Bartolomeo Bon, veneziano, ma in evidente dialogo con i maestri toscani. Da questo incontro, avvenuto nell’Italia adriatica, nasce un filone di scultura marchigiana testimoniato dall’imponente e splendida Madonna della misericordia del Duomo di Camerino (da alcuni ritenuta peraltro opera veneziana) e dalla Madonna della congregazione di Carità, anch’essa già a Camerino e ora nella Galleria Nazionale di Urbino. Proprio in quest’ultima scultura si trovano i presupposti per la formazione di uno scultore rappresentativo in sommo grado dell’arte “marchigiana” come il Maestro della Madonna di Macereto, identificabile con Domenico Indivini, che si ispirò ai modelli toscani ma con uno stile autonomo e di grande originalità.

SEDI MUSEI SISTINI DEL PICENO
info: 347. 380 44 44
- Castignano, Museo di arte sacra - Chiesa di S. Pietro Apostolo
- Force, Museo di arte sacra – Palazzo Canestrari
- Comunanza, Museo di arte sacra - Palazzo Pascali
- Grottammare, Museo Sistino – chiesa S. Giovanni Battista
- Monteprandone, Museo del santuario di S. Giacomo della Marca – chiostro chiesa di S. Maria delle Grazie
- Montalto M., Museo Sistino Vescovile - ex Seminario >>
- Ripatransone, Museo Vescovile - chiesa S. Agostino, Episcopio
- Rotella, Museo Ciccolini – chiesa di S. Viviana
- S. Benedetto del Tronto, Museo di arte sacra – palazzo Radicioni
- Montemonaco, Museo di arte sacra – ex chiesa di S. Biagio
APERTURE E ORARI
dal 28 giugno al 20 luglio
sabato e domenica 15.30-18.30
(Comunanza 9.00 - 12.00)

dal 26 luglio al 24 agosto
tutti i giorni 16,00/19,00
(Museo di Grottammare 17.00-19.00 e 21.30/23.30)

dal 25 agosto al 21 settembre
sabato e domenica 15.30-18.30
(Comunanza 9.00-12.00)

Museo Vescovile di Ripatransone
Orari mostra
Jacopo Della Quercia
Tracce di scultura Toscana tra Emilia e Marche”


dal 28 Giugno al 14 Settembre 2008: ORARI: 15.30 - 19.30
dal 20 luglio al 24 agosto anche 21.30 - 23.30

<< HOME RIPATRANSONE

Acquista questo spazio pubblicitario
(Vedi come)

montaltomarche.it

Home
- Links - Archivio - Album - Chi sono? - Download - Registrati
Sisto V - Presidato - Cartina - Geometrie Agricole - Biografie - Amici di Montalto lontani un clic! - Araldica - Tradizioni musicali - Enogastronomia - Gemellaggi - Museo - Bibliografia

© montaltomarche.it - montaltomarche.eu Home info@montaltomarche.it

Per una corretta visualizzazione delle pagine utilizzare Internet Explorer ad una risoluzione di 1024x768