Area riservata
Papa Sisto V
Presidato Sistino
Cartina di Montalto
Geometrie Agricole
Biografie illustri
Montaltesi lontani
Araldica
Mercato Piceno
Tradizioni musicali
Enogastronomia
Gemellaggi
Museo archeologico
Bibliografia

 
 15500 al 29.12.04

  XIX FESTIVAL DEGLI APPENNINI - Montalto Marche 20 maggio 2006

 
Indimenticabili paesaggi dell’anima…

La Cattedrale di S.Maria Assunta si offre al visitatore nel suo consueto splendore, insieme ad altre importanti iniziative di carattere culturale. Nel concerto di apertura della mostra “Sacri Legni”, allestita nel Museo Sistino, le note di Mozart, hanno riempito le ampie navate di sonorità dolci e armoniose, in un perfetto connubio di musicalità e arte.

Dunque, quale altro miglior contesto per questa XIX Edizione del Festival degli Appennini?

Il coro “Città di Ala”, fondato 37 anni fa, viene da esperienze esaltanti come l’essersi esibito nel Duomo di Strasburgo e cura un repertorio particolarmente rivolto alla tradizione del canto popolare trentino; quello veneziano “Marmolada”, con ben 57 anni di attività, si caratterizza per espressività e delicatezza delle personalissime interpretazioni e ottiene nel 1994 il premio “Altino”.

Due formazioni che danno spessore alla manifestazione, la quale si inserisce a pieno titolo tra quei “mille eventi d’arte, natura ed identità”… del nostro Piceno, capaci di svelare “indimenticabili paesaggi dell’anima”.

Franco Emidi
Presidente del Coro La Cordata

Il Coro La Cordata di Montalto delle Marche

Il Coro La Cordata
di Montalto delle Marche

19° Festival degli Appennini

montaltomarche.it

Home
- Links - Archivio - Album - Chi sono? - Download - Registrati
Sisto V - Presidato - Cartina - Geometrie Agricole - Biografie - Amici di Montalto lontani un clic! - Araldica - Tradizioni musicali - Enogastronomia - Gemellaggi - Museo - Bibliografia

© montaltomarche.it - montaltomarche.eu Home info@montaltomarche.it

Per una corretta visualizzazione delle pagine utilizzare Internet Explorer ad una risoluzione di 1024x768

La tua forza, nel suo Mondo, per la nostra Realtà