Area riservata
Papa Sisto V
Presidato Sistino
Cartina di Montalto
Geometrie Agricole
Biografie illustri
Montaltesi lontani
Araldica
Mercato Piceno
Tradizioni musicali
Enogastronomia
Gemellaggi
Museo archeologico
Bibliografia

 
 15500 al 29.12.04

  CHI SONO? TROFEO DI CACCIA 1958

Facciamo rivivere queste foto che Renzo Emidi di Montalto ci ha inviato. E' stata scattata in Corso Vittorio Emanuele, di fronte alla porta della Farmacia Barboni, dopo una battuta di caccia alla volpe nel febbraio del 1958.

Passa col puntatore del mouse sulla foto e soffermati sui volti di ciascuno: se il personaggio è già stato riconosciuto apparirà il suo nominativo, diversamente è ancora senza nome e aspettiamo una tua e-mail per darglielo!

Scrivici anche per ulteriori informazioni sulla foto e i personaggi che vi compaiono o per segnalare eventuali inesattezze riscontrate.

In questo caso sarebbe bello ricordare anche i nomi della famiglia Barboni.

Se preferisci puoi telefonare o inviare un fax al n. 0783/550974.

Grazie della collaborazione!!!!


Trofeo di caccia, anno 1958

Inserimento: 13 aprile 2010 - Ultimo aggiornamento: 27.04.2010 ore 18,40

NR FOTO COGNOME E NOME NOTE
1 n. 1 - GAETANO CARBONI (Gaeta' de Carbo') GAETANO CARBONI (Gaeta' de Carbo'), oppure ?????? Identificazione di sé medesimo Vedi la foto
2 N. 2 - Guido Marota o Filippo Carboni Guido Marota, muratore, coniugato con "Marì de Guido". Abitavano in via della Rocca di rimpetto al piazzaletto e alla terrazza bassa di palazzo Paradisi (Identificazione certa di Umberto Guerra e, inizialmente con molte incertezze, di Renzo Emidi); oppure si tratta - come sostiene Gaetano Carboni e i suoi periti - del padre, Filippo Carboni (Fili' de Carbo')? 1^ Identificazione di Renzo Emidi e Umberto Guerra
2^ Identificazione di Gaetano Carboni Vedi la foto
3 n. 3 - GIUSEPPE VITTORI (Peppe du' Prete) GIUSEPPE VITTORI (Peppe du' Prete) Identificazione di Gaetano Carboni (Gaeta' de Carbo') Vedi la foto
4 n. 4 - BENIAMINO VITTORI fu PAOLO (Beniamì de Ciera) BENIAMINO VITTORI fu PAOLO (Beniamì de Ciera) Identificazione di Gaetano Carboni (Gaeta' de Carbo') Vedi la foto
5 n. BENIAMINO VITTORI fu LUIGI (Beniamì de Ciera) 5 LAURINDO VITTORI (Lauri de Contra) Identificazione di Gaetano Carboni (Gaeta' de Carbo') Vedi la foto
6 6 BENIAMINO VITTORI fu LUIGI (Beniamì de Ciera) Identificazione di Gaetano Carboni (Gaeta' de Carbo') Vedi la foto
7 n. 7 - GIUSEPPE CARLINI (Peppe de Ciambotta) GIUSEPPE CARLINI (Peppe de Ciambotta) Identificazione di Gaetano Carboni (Gaeta' de Carbo') Vedi la foto
8 n. 8 - ANTONIO VITTORI ( Ndo' de Daniele ) ANTONIO VITTORI ( Ndo' de Daniele ) Identificazione di Gaetano Carboni (Gaeta' de Carbo') Vedi la foto
9 Se ricordi anche il nome del cane sei proprio bravo/a ah ah ah ah!!! ???????????????????????????? Vedi la foto
10
LA FAMIGLIA BARBONI
  Marito: Dino Amadio
Moglie:Welia Barboni
Figlia:Loredana Amadio
Figlia:Serenella Amadio
Ecc.:la zia Nelly Barboni
Vedi la foto

CORRISPONDENZA

Ciao Massimiliano e grazie .......

il tuo prezioso intervento chiarisce puntualmente uno dei miei ultimi vuoti di memoria sulla famiglia Amadio/Barboni: Dino Amadio, fratello di Manin (?) entrambi figli di Bixio... ex fattore (...) della Contessa Fanny Aronne Coppi in Palmaroli che abitavano, salendo, nella casa precedente la farmacia di Welia. Nella famiglia di Bixio Amadio abitava anche la buonanima di zia Maria (la mamma di Romualdino) che spesso mi elargiva qualche soldino per piccoli lavoretti che mi commissionava....; mi sembra di ricordare anche che Manin, deceduto prematuramente, aveva di fronte a casa un piccolo laboratorio di elettrotecnica.... Ricordo male? Invece non ricordo proprio il nome della moglie di Bixio!!!!

Comunque va bene, questi esercizi di memoria non produrranno nulla di concreto, ma ricordare è bello!!!

Umberto

Ciao Umberto,

il marito di Welia, padre di Serenella e Loredana (piuttosto avrei tantissimo piacere di risentirle, sono anni che non si hanno notizie), si chiamava Dino, figlio di Bixio. lo so bene in quanto i miei genitori abitano vicino a quella che era fino a qualche anno fa la loro casa (ora di proprietà di Giorgio Massari). Ricordo ancora oggi quando tornava a Montalto con la sua Ford Fiesta bianca insieme ai suoi nipoti Fabio e Alessio, figli di Serenella. Dino faceva di cognome Amadio, di conseguenza la famiglia è Amadio.

Ciao
Massimiliano Biondi
grazie caro claudio...
per i personaggio della foto resto del mio parere!

Mi ha fatto invece molto piacere il ricordo (per me lontanissimo e sbiadito dal tempo....) di welia, nelly, loredana e serenella  (nonostante tutte le sollecitazioni però, nn ricordo ancora il nome del padre, figlio, parente o nn so cosa di Bixio?); poi nn sapevo neppure della parentela con Tallina che era per me (ancora oggi fumatore accanito), un riferimento costante: 2, 3, 4 (sfuse) juback!!!!  e poi nn sapevo neppure della parentela con la medaglia d'argento Aurelio Tirabassi del quale avevo a suo tempo pubblicato un ricordo scritto dalla buonanima di Agostino De Angelis, oltre 40 anni or sono. Su questo personaggio avrei grande piacere di pubblicarne eventuali, ulteriori aggiornamenti....

Sono e resto a tua disposizione.... un saluto e un abbraccio.... Montaltesi entrambi!

umberto guerra
Carissimi,
secondo me il N° 2 della foto in oggetto è proprio Filì de Carbò !!! Mi riconosco come buon fisionomista, Franco Emidi e Francesco,"Carota", ne sanno qualcosa.

Riguardo alla famiglia Barboni/Amadio, la farmacista era la Dott.ssa Welia Barboni, la sorella pittrice Nelly, le figlie Loredana e Serenella.(Famiglia e persone di grande umanità e generosità che credo vada ricordato). La farmacia e l'intero immobile, apparteneva al precedente farmacista Dott. Claudio Tirabassi mio bisnonno, padre di mia nonna Tallina (spaccio di via roma 12), del Colonnello dei Bersaglieri medaglia d'argento Aurelio [Tirabassi] morto in Albania, del presidente dei veterinari della provincia Dott. Piero, e di Bruno morto a circa 20 anni.
Un grande saluto a voi tutti che vi impegnate costantemente nel tenere vivo questo bellissimo sito.

Claudio Santarelli
Da: Umberto Guerra montaltomarche.it [umbertoguerra@montaltomarche.it]
A: renzo emidi; gaetanocarboni@libero.it

Carissimi,
mi dispiace contraddirvi, ma io resto della mia opinione: il personggio contrassegnato col n. 2 è GUIDO MAROTA!

A sostegno della mia tesi e senza nulla togliere al gran lavoro di Gaetano e dei suoi consulenti,  vi dico che:

  1. se lo guardo bene mi sembra di riconoscere anche il berretto!
  2. nel 1958 avevo otto anni e non 2 o 3 come il bambino/a che tiene per mano;
  3. tra l'altro Gaetano dice che il n. 1 è proprio lui. A me per la verità sembra più una bambina e non un bambino!!!
  4. è vero che Guido e Maria non avevano figli, ma se di bambina si tratta, potrebbe essere la figlia (il nome mi sfugge) di Bruno (Schiavi ? ) originario di San Benedetto ex meccanico di motocicli in via Roma e di Maria de ....., quest'ultima abitava con la madre (anche di lei purtroppo mi sfugge il nome) vicino all'ex Teatro della Rocca, aveva o forse ha ancora un fratello che vive all'estero (Australia ?); 
  5. frequentavo quotidianamente la casa di Guido e Maria in via della Rocca;
  6. dopo le medie (più lunghe di un anno perché in seconda mi avevano bocciato!),   ho fatto per circa 2 anni l'apprendista muratore e spesso in tale ruolo e con mio vivo piacere ero assegnato alla squadra di Guido o di Guijè (Guglielmo Capriotti per i più giovani!), entrambi straordinari e severi Maestri dell'arte edificatoria;  
  7. Guido era cacciatore, non accanito come mio padre e Fili' de Carbo', ma ogni tanto partecipava alle battute...;
  8. e poi...il sorriso appena abbozzato, l'espressione bonaria e sufficientemente compiaciuta della preda, .... sono certamente suoi!
  9. si potrebbe obiettare che Guido era claudicante, mentre nella foto è dritto come un fuso!
    A questo proposito devo dire che la degenerazione della sua malattia alle gambe (conseguenza anche dei gravi disagi sofferti nella Campagna di Russia alla quale Guido Marota ha partecipato col grado di Sergente) e il successivo ictus che lo avrebbe costretto paralizzato a letto per lunghissimo tempo, nell'anno in questione ( il 1958) e almeno sino al 1965 tale degenerazione non si era palesata.
Dunque amici miei ricredetevi.... e state allegri!

Umberto Guerra
lunedì 26/04/2010 18.23
Ciao Umberto, ti giro la mail di Gaetano Carboni per la foto della caccia alla volpe. Un salutone. Renzo
Monday, April 26, 2010 12:50 PM
Caro Renzo, sono riuscito a sapere i nomi e cognomi con i relativi soprannomi dei personaggi della bellissima foto che mi hai mandato per e-mail.
Da sinistra a destra: VITTORI ANTONIO ( Ndo' de Daniele ), CARLINI GIUSEPPE ( Peppe de Ciambotta ), VITTORI BENIAMINO fu LUIGI ( Beniamì de Ciera ), VITTORI LAURINDO ( Lauri de Contra ), VITTORI BENIAMINO fu PAOLO ( Beniamì de Ciera ), VITTORI GIUSEPPE ( Peppe du' Prete ), CARBONI FILIPPO ( Filì de Carbo' ) e CARBONI GAETANO ( Gaeta' de Carbo' ). Sono giunto a questa  conclusione ( dopo varie indagini e qualche contraddizione ), che la perizia del Geom. ANGELICI PRIMO ( U perite de Carle ) e' quella reale, perchè lui quel  giorno non ha partecipato alla battuta della volpe ( FEBBRAIO 1958 ) essendo un loro compagno di caccia facendo parte della squadra di Patrignone. Saluti Gaetano.
martedì 13/04/2010 10.55
Mi è venuto un dubbio dopo che ho visto la foto ingrandita: l'uomo a destra potrebbe anche essere anzichè Guido,  Felì de Carbò il babbo di Gaetano che potrebbe essere il bambino col grembiule. Indaghiamo. Ciao Renzo
Monday, April 12, 2010 8:58 PM
Ciao Renzo, bellissima foto, e ricodo bene il sito (puche più su de Bixio) e in maniera molto più sfocata anche la famiglia del farmacista: Serenella (?), ............(?), Nelly (la zia) che x un carnevale mi dipinse il viso da Pierrot! Per i personaggi della foto  sn certo anch'io che si tratti di Guido Marota (lu marite de Marì de Guido!) nn si dirti però chi sono gli altri... Se a te nn dispiace domani metterò la foto nella rubrica "Chi sono?", nella speranza di identificare anche gli altri! Grazie e un abbraccio forte. Umberto
lunedì 12 aprile 2010 19.07
Caro Umberto, ti mando una foto che mi ha dato un Vittori che abita in Valtesino; è scattata in corso Vitt.Emanuele di fronte alla porta della Farmacia Barboni (ti ricordi?), dopo una battuta di caccia alla volpe nel febbraio del 1958. L'ho presa perchè mi avevano detto che c'era Saverio il babbo di Giuseppina(quello a destra che tiene per mano il bambino o la bambina); a me sembra invece che sia Guido Marota il fratello di Saverio che abitava vicino a te. Fammi sapere le tue impressioni e anche chi potrebbe essere il bambino o la bambina). Ciao un salutone. RenzoVedi la foto

Se hai documenti, notizie o altre foto per arricchire queste pagine, contattaci all'indirizzo sottostante

montaltomarche.it

Home
- Links - Archivio - Album - Chi sono? - Download - Registrati
Sisto V - Presidato - Cartina - Geometrie Agricole - Biografie - Amici di Montalto lontani un clic! - Araldica - Tradizioni musicali - Enogastronomia - Gemellaggi - Museo - Bibliografia

© montaltomarche.it - montaltomarche.eu Home info@montaltomarche.it

Per una corretta visualizzazione delle pagine utilizzare Internet Explorer ad una risoluzione di 1024x768

Se ricodi anche il nome del cane seiproprio bravo/a!!! ah ah ahah N. 8 - Antonio Vittori (Ndo' de Daniele) N. 7 - Giuseppe Carlini (Peppe de Ciambotta) N. 6 - Beniamino Vittori fu Luigi (Beniamì de Ciera) N. 5 - Laurindo Vittori (Laurì de Contra) N. 3 - Giuseppe Vittori (Peppe du Prete) N. 4 - Beniamino Vittori fu Paolo (Beniamì de Ciera) N. 1 - Gaetano Carboni (Gaetà de Carbo') oppure????? N. 2 - Guido Marota o Filippo Carboni (Filì de Carbo')