Area riservata
Papa Sisto V
Presidato Sistino
Cartina di Montalto
Geometrie Agricole
Biografie illustri
Montaltesi lontani
Araldica
Mercato Piceno
Tradizioni musicali
Enogastronomia
Gemellaggi
Museo archeologico
Bibliografia

 
 15500 al 29.12.04


PEZZE ARALDICHE

In Araldica le FIGURE che caricano la superficie dello scudo sono composte sostanzialmente da due tipologie diverse: le Figure umane, animali, eccetera, e le Figure di forma geometrica, dette PEZZE.

Per precisione va detto che alcuni araldisti annoverano tra le Figure anche le Partizioni. In realtà, però, è bene considerare queste ultime solo per ciò che veramente sono, cioè delle suddivisioni del Campo dello scudo, e NON delle Figure. Vediamo ora di soffermarci un momento su queste “Pezze Araldiche” e cercare di capirne qualcosa in più:

come già detto, esse sono figure di forma geometrica che vanno a coprire una o più parti del Campo dello scudo.
Esattamente come se avessimo delle vere e proprie pezze di stoffa, delle toppe insomma, da applicare sopra una superficie ben precisa. Le “Pezze Araldiche” si suddividono in due gruppi: le PEZZE ONOREVOLI, così chiamate per via del fatto che sono (o almeno teoricamente dovrebbero essere) quelle più antiche e, dunque, più prestigiose. Le PEZZE ORDINARIE, denominate in tal modo poiché, come dice la stessa nomenclatura, vengono considerate meno antiche rispetto alle precedenti. Di per sé la differenza tra i due gruppi di Pezze è più che altro storica – cronologica, e non implica necessariamente una dignità superiore delle “Onorevoli” rispetto alle “Ordinarie”.

Vi sono però casi nei quali gli imperatori, i sovrani o i Papi, concedevano ad altri nobili, oppure ad Enti o a Città, il grandissimo privilegio di usare le insegne imperiali, regali o papali.
Per queste concessioni veniva scelta, ovviamente, una “Pezza Onorevole” e solitamente si impiegava il cosiddetto “Capo”. Vediamo ora, nei dettagli, la classificazione dei principali tipi di “Pezze Araldiche”:

PEZZE ONOREVOLI

Capo

Capo
(è la parte più alta dello scudo, occupandone 2/7 del totale)

Palo

Palo
(occupa 1/3 o 2/7 dello scudo
al centro, in senso verticale)

Fascia

Fascia
(occupa 1/3 o 2/7 dello scudo
al centro, in senso orizzontale)

Campagna

Campagna
(occupa 2/7 dello scudo nella punta)

   
Banda

Banda
(occupa 1/3 o 2/7 dello scudo,
diagonalmente dall’angolo superiore destro
a quello inferiore sinistro)

Sbarra

 Sbarra
(occupa 1/3 o 2/7 dello scudo,
diagonalmente dall’angolo superiore sinistro
a quello inferiore destro)

Croce

Croce
(combinazione di Palo e Fascia che si incrociano al centro)

Decusse o Croce di S. Andrea

Decusse o Croce di S. Andrea
(combinazione di Banda e Sbarra
che si incrociano al centro)

Scaglione

 Scaglione
(combinazione di mezza Banda e di mezza Sbarra moventi dagli angoli inferiori
e riunite a 2/3 d’altezza)

Scaglione Rovesciato

Scaglione Rovesciato
(come lo scaglione, ma all’ingiù)

Scaglione Coricato (a Destra oppure a Sinistra)
(combinazione di mezza Banda e mezza Sbarra
moventi dall’angolo superiore e inferiore di uno dei due lati
e convergenti nei 2/3 della scudo verso il lato opposto)

Quando lo Scaglione è verso sinistra allora è bene blasonarlo come “Coricato a Sinistra” , ma quando è verso destra è sufficiente blasonarlo come “Coricato” e basta. Senza bisogno di specificare “a destra”
Ovviamente parliamo sempre di destra e sinistra araldiche, speculari rispetto a chi guarda.

Scaglione Coricato a Sinistra

Scaglione Coricato a Sinistra

Scaglione Coricato

Scaglione Coricato

Pergola
Pergola
(combinazione di mezza Banda, mezza Sbarra e mezzo Palo,
riuniti in centro a formare una Y)



PEZZE ORDINARIE

Punta

Punta
(triangolo formato da due linee moventi dagli angoli inferiori
e convergenti immediatamente sotto al centro dello scudo)

Pila

Pila
(triangolo con la base che occupa, all’incirca,
il terzo centrale del bordo superiore dello scudo, con il vertice in punta)

Bordura

Bordura

(circonda lo scudo per una larghezza
della sesta parte)

 Orlo

Orlo

(circonda lo scudo per una larghezza
della dodicesima parte)

Cinta

Cinta
(è l’orlo che si distacca dal bordo dello scudo)

Cantone

Cantone

(pezza quadrangolare posta nell’angolo destro o sinistro del Capo, che occupa meno di 1/6 della superficie totale del Campo)

 Quarto Franco

Quarto Franco

(pezza quadrata posta sempre nell’angolo destro del Capo, più piccola del Quarto e più grande del Cantone)


Diminuzione e Riduzione delle Pezze Araldiche
Tutte le Pezze Araldiche, sia Onorevoli che Ordinarie, possono essere di misura ridotta rispetto agli standard.
Quando il ridimensionamento riguarda la larghezza, allora le Pezze si dicono DIMINUITE.
Quando invece riguarda l’altezza o la lunghezza, allora le Pezze si dicono RIDOTTE o SCORCIATE. (Quando una Pezza è Scorciata NON tocca i bordi dello scudo) Esiste una nomenclatura specifica per indicare la misura di alcune Pezze ben precise: DIVISA: è una Fascia diminuita (cioè meno larga) di 1/3 o della metà rispetto allo standard.

RIGA: è una Fascia diminuita (cioè meno larga) di 2/3 od oltre rispetto allo standard.

GEMELLA: è formata da due Righe parallele, o da due da Verghette parallele, o da due Filetti paralleli in Banda o in Sbarra. La Gemella va blasonata a seconda del suo verso: “Gemella in Fascia”, “Gemella in Palo”, “Gemella in Banda” o “in Sbarra”.

TERZA: come per la Gemella ma formata da tre pezzi anziché da due.

BURELLE: sono delle Fasce diminuite presenti sul Campo dello scudo in numero pari, come minimo 6 (6, 8, 10, 12 ecc.). Quando le burelle sono 6, non occorre specificarne il numero.

TRANGLE: come per le Burelle ma in numero dispari, come minimo 5 (5, 7, 9, 11, ecc.).

AMAIDI: sono tre Divise scorciate (che non toccano cioè i bordi dello scudo).

VERGHETTA: è un Palo diminuito (cioè meno largo) della metà od oltre rispetto allo standard.

COTISSA: è una Banda diminuita (cioè meno larga) della metà rispetto allo standard.

BASTONE (o FILETTO in Banda): è una Banda diminuita (cioè meno larga) di 2/3 od oltre rispetto allo standard.

CONTROCOTISSA (o TRAVERSA): è una Sbarra diminuita (cioè meno larga) della metà rispetto allo standard.

CONTROBASTONE ( o FILETTO in Sbarra): è una Sbarra diminuita (cioè meno larga) di 2/3 od oltre rispetto allo standard.

ESTAJE: è uno Scaglione diminuito (cioè meno largo) di 1/4 rispetto allo standard.

SCAGLIONETTO: è uno Scaglione diminuito (cioè meno largo) della metà rispetto allo standard.




















Lambrecchini

Stemmi araldici del Presidato Sistino

Stemmi araldici dei Vescovi della Diocesi di Montalto e Ripatransone



Cavaliere Italiano (1355)

Cavaliere Italiano (1355)


Soldato epoca Francesco I di Valois - Orleans - Angouleme (1494 - 1547)

Soldato epoca Francesco I di Valois - Orleans - Angouleme (1494 - 1547)


Jean Poton de Xaintrailes (1400 - 1461)

Jean Poton de Xaintrailes (1400 - 1461)


Carlo V di Valois detto il Saggio

Carlo V di Valois detto il Saggio
(1364 - 1380)


Capitano di Milizia epoca Giovanni il Buono (1319 - 1364)

Capitano di Milizia epoca Giovanni il Buono (1319 - 1364)


Uomo d'Arme epoca Giovanni il Buono (1319 - 1364)

Uomo d'Arme epoca Giovanni il Buono (1319 - 1364)


Cavaliere della III Crociata (1187 - 1192)

Cavaliere della III Crociata (1187 - 1192)


Cavaliere Normanno epoca Guglielmo il Conquistatore (1027 - 1087)

Cavaliere Normanno epoca Guglielmo il Conquistatore (1027 - 1087)


Cavaliere epoca Ugo Capeto (938 - 996)

Cavaliere epoca Ugo Capeto (938 - 996)

Cavaliere Franco epoca Carlo Magno (742 - 814)

Cavaliere Franco epoca Carlo Magno (742 - 814)


| Introduzione | Lo Scudo | Gli smalti | I Punti dello Scudo | Partizioni e Ripartizioni | Pezze Araldiche
Convenevoli Partizioni | Linee di Partizione | Le Corone | Gli Elmi | Lambrecchini| Stemmi del Presidato Sistino

montaltomarche.it

Home
- Links - Archivio - Album - Chi sono? - Download - Registrati
Sisto V - Presidato - Cartina - Geometrie Agricole - Biografie - Amici di Montalto lontani un clic! - Araldica - Tradizioni musicali - Enogastronomia - Gemellaggi - Museo - Bibliografia

© montaltomarche.it - montaltomarche.eu Home info@montaltomarche.it

Per una corretta visualizzazione delle pagine utilizzare Internet Explorer ad una risoluzione di 1024x768